Il percorso della riforma delle Opzioni binarie

La riforma delle opzioni binarie e il suo percorso

Il futuro delle Opzioni binarie sta andando verso la standardizzazione.
Il problema principale delle opzioni binarie è legato alla mancanza di trasparenza ed alla standardizzazione nel settore.
Per quanto concerne la trasparenza i broker regolamentati si sono fatti avanti proprio per mettersi in prima fila e far sapere chi sono.

Stiamo parlando di società affermate nel settore e con anni di reputazione ai vertici della legalità, a differenza di altre che si nascondono dietro società di comodo.

Continua la lettura di “Il percorso della riforma delle Opzioni binarie”

Come ottimizzare l’utilizzo del supporto e della resistenza

L’utilizzo del supporto e della resistenza

La teoria del supporto e della resistenza ci dice che i prezzi si muovono con un solo fine, ossia, quello di sfondare un livello di resistenza per poi trasformarsi in un livello di supporto, e che gli operatori dovranno fare un ingresso nel mercato proprio nel momento in cui i prezzi sono al livello di break out. Continua la lettura di “Come ottimizzare l’utilizzo del supporto e della resistenza”

Come uno studente è diventato un trader di successo

Sono uno studente Universitario e sono molto interessato al trading online e al settore finanziario in generale.

Il mio interesse è legato al fatto che, studiando, non ho molto tempo da dedicare ad un lavoro part-time, essendo il trading qualcosa che è possibile fare da casa a orari flessibili, ho pensato che fosse l’ideale per guadagnare dei soldi per mantenermi negli studi.

Di seguito ho trovato i suggerimenti che mi hanno aiutato a diventare un trader di successo. Continua la lettura di “Come uno studente è diventato un trader di successo”

Nuovi avvisi e multe per i broker di opzioni binarie

Avvisi e multi per i broker opzioni binarie

Se non lo sapevate, il mondo delle opzioni binarie non è tutto rosa e fiori.
Tra i broker regolamentati si nascondono truffe fraudolente e tattiche di marketing perpetrate per forviare i commercianti online, soprattutto quelli che per la prima volta si affacciano al mondo dei mercati finanziari. Continua la lettura di “Nuovi avvisi e multe per i broker di opzioni binarie”

Aumentano le entrate per il fisco

Nel nostro Paese le entrate tributarie erariali relative al primo mese di quest’anno sono state pari a 36,398 miliardi di euro, valore in aumento del 2,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il dato è stato reso noto dal Dipartimento delle Finanze e del tesoro che ha precisato anche che nel 2016 le entrate sono aumentate del 4,3% rispetto all’anno 2015.

In tutto il 2016 le entrate complessive sono state di 471 miliardi, a questo valore ha contribuito la voluntary disclosure che riuscita a racimolare 5, 100 miliardi di euro rispetto ai 325 milioni che erano stati raccolti nel 2015.

Per quanto riguarda gli incassi relativi al canone televisivo, questi salgono nel 2016 a 2 miliardi e mezzo rispetto al 2005, valore in aumento del 17%.

Inchiesta tedesca su insider trading

Carsten Kengeter, Amministratore Delegato di Deutsche Boerse si è visto aprire un’inchiesta da parte dei Magistrati tedeschi per l’ipotesi di reato di “insider trading” correlato ai colloqui tra il management del gruppo e il London Stock Exchange che si sono verificati tra agosto e dicembre 2015.

Proprio ieri i Magistrati hanno ordinato delle perquisizioni a Eschborn nei pressi di Francoforte alla sede della Deutsche Boerse.

Tutto questo in relazione all’acquisto di azioni della Deutsche Boerse per un valore di 5 milioni di euro da parte del gruppo Kengeter nel dicembre del 2015 solo 2 mesi prima che furono resi pubblici i colloqui per una fusione fra Boerse e Lse.

In una propria nota la Procura di Francoforte ha specificato che le perquisizioni sono mirate a fare luce su tutto lo svolgimento dei colloqui che si sono protratti fino a febbraio del 2016 quando le due società hanno confermato ufficialmente le trattative per la fusione.

Contenzioso Fininvest-Vivendi

E’ stato presentato oggi dalla Fininvest alla Procura della Repubblica di Milano e per conoscenza alla Consob una denuncia formale per manipolazione del mercato nei confronti della società Vivendi.

Questo è quanto ha annunciato la holding in una sua personale nota.

Niccolò Ghedini si è fatto carico di predisporre tutto l’atto che fa seguito al comunicato che è stato diffuso ieri nel quale la società francese aveva annunciato di detenere oltre il 3% delle azioni di Mediaset SPA e di essere intenzionata a raggiungere la quota del 25% della stessa Mediaset.

MPS sotto l’occhio della Consob

Il titolo Monte dei Paschi di Siena e sotto lo stretto controllo da parte della Consob che sta monitorando i moltissimi scambi che stanno avvenendo sulle azioni della banca senese per verificare se questi siano diffusi o se ci siano episodi di concentrazione per poi avviare eventualmente degli approfondimenti di verifica.

Dopo che Corrado Passera ha scoperto i suoi piani e mentre si avvicina la giornata in cui verrà illustrato il piano industriale da parte dell’Amministratore Delegato Marco Morelli nelle ultime quattro sedute

il titolo è riuscito a guadagnare oltre il 50% con scambi complessivi pari a quasi il 40% del suo capitale.

Sessione asiatica in negativo per la coppia AUD/USD

Questo venerdì il valore del Dollaro australiano è stata più basso rispetto al cugino americano con la coppia AUD/USD è stata scambiata 0,7721 in ribasso dello 0,66%.

La coppia monetaria ha trovato una quota di supporto a 0,7528 che risulta essere il valore più basso da mercoledì scorso

e una quota di resistenza a 0,7943 che invece è il valore più alto fatto registrare da martedì scorso.

Allo stesso momento il valore del Dollaro australiano è stato più basso rispetto alla nostra moneta unica e anche allo Yen giapponese con la coppia EUR/AUD che guadagna lo 0,52% toccando quota 1,4728 e la coppia AUD/JPY che scende dello 0,43% toccando quota 76,28.

Salgono i futures del Gas naturale

Questo martedì i futures del Gas Naturale sono in rialzo durante la sessione borsistica americana.

All’interno del New York Mercantile Exchange i futures del Gas Naturale in consegna ad agosto sono stati scambiati a 2,824 dollari per ogni milione di British thermal units con un aumento pari all’1,25%.

In un primo momento i valori di scambio sono stati ancora più alti a quota 2,937 dollari per ogni milione di British thermal units

e il Gas Naturale ha trovato una quota di supporto posta a 2,677 dollari è una quota di resistenza- posta 2,982 dollari.

L’indice del Dollaro che traccia l’andamento del biglietto verde nei confronti delle altre valute rivali è sceso dello 0,07% scambiando a 95,22 dollari.
Dando un’occhiata anche sul Nymex notiamo che il Greggio in consegna ad agosto è salito del 4,56% scambiando a 47,21 dollari al barile mentre il Gasolio sempre in consegna ad agosto è salito del 3,82% scambiando a 1,4422 dollari per gallone.